Missione Pneumatici Fuori Uso

Quando l'usura degli pneumatici non garantisce più la sicurezza e l'efficienza al volante, diventano "fuori uso", ovvero rifiuti da raccogliere e trasformare ottenendo così materiale ed energia di recupero. 

Ogni anno circa 350.000 tonnellate di pneumatici arrivano a fine vita e vengono smontati da milioni di vetture, motocicli, camion, mezzi agricoli e industriali, generando un flusso di rifiuti che necessita di un corretto smaltimento al fine di evitare un vero e proprio disastro ambientale.

Per questo, nell'aprile del 2011, è stato introdotto il PFU (Pneumatici Fuori Uso), ovvero un contributo che finanzia il rintracciamento, la raccolta, il trattamento e il recupero dei Pneumatici Fuori Uso.  

Come funziona?

Il contributo ambientale PFU viene pagato al momento dell'acquisto di un nuovo pneumatico per gestirne il corretto smaltimento. Ciò significa che al momento del cambio gomme verserai il PFU al tuo gommista di fiducia, il quale si occuperà di indicare in modo chiaro e trasparente in fattura (o sullo scontrino fiscale) il contributo ambientale che copre i costi di gestione dei Pneumatici Fuori Uso.

Contributi ambientali per il recupero dei PFU 2016

Nella tabella seguente sono indicati i contributi ambientali PFU attualmente in vigore, da assoggettare ad IVA:

Cat.

Veicoli

Peso

in kg

Contributi

in €

ACiclomotori e motoveicoliQualsiasi peso1,10
BAutoveicoliQualsiasi peso2,30
C

Autocarri e Autobus

C1 (< 40,999)8,10
C2 (> 41,000)17,60
D

Macchine agricole, macchine operatrici, macchine industrialiD0 (0 - 4,000)0,38
D1 (4,001 - 20,999)3,40
D2 (21,000 - 40,999)7,60
D3 (41,000 - 70,999)14,70
D4a (71,000 - 109,999)22,80
D4b (110,000 - 130,999)36,00
D5a (131,000 - 159,999)43,00
D5b (160,000 - 200,999)53,40
D6a (201,000 - 299,999)70,30
D6b (300,000 - 499,999)116,70
D6c (500,000 - 749,999)188,70
D6d (> 750,000)323,90

I benefici della gestione dei PFU

Una corretta gestione dei PFU porta numerosi vantaggi ai consumatori, ai gommisti e agli operatori del settore del recupero. Inoltre si ottiene un grosso vantaggio a favore dell'ambiente grazie ad una rete di partner che agisce senza scopo di lucro per garantire una gestione dei PFU etica ed eco-sostenibile.

Ecopneus è una società che si occupa dell'intero sistema, dalla rintracciamento al recupero, costituita dai principali produttori e importatori di pneumatici presenti in Italia. Ogni giorno riesce a raccogliere e recuperare circa 1000 tonnellate di Pneumatici Fuori Uso, sufficienti a formare una fila lunga 40 km dal peso pari a quello di tre Boeing 787.


Cosa possono diventare tutti questi Pneumatici Fuori Uso avviati a recupero?

I Numeri di Ecopneus